Ma tu… quanti addominali fai?!

//Ma tu… quanti addominali fai?!

Ma tu… quanti addominali fai?!

Questa è una delle domande molto frequenti che mi vengono rivolte quando tratto argomenti inerenti “pancia piatta” o “addominali scolpiti”.

I crunch a pavimento o su panca rappresentano forse l’esercizio più sopravvalutato della storia nel mondo del fitness.

Ne ho viste e sentite di tutti i colori: super serie, serie da 100 ripetizioni, ho visto anche ragazzi picchiarsi sull’addome mentre facevano crunch, affermando che applicando questa tecnica brutale quanto comica gli avrebbe fortificato l’addome e tolto il grasso (premetto che non erano né pugili né lottatori, ma solo dei “secchi denutriti”), per non parlare dei corsi in sala fitness dedicati completamente agli addominali.

Ma qual è il pensiero comune di tutte queste persone? Andiamo ad esaminare cosa fanno:
Arco di movimento limitato per “isolare” il retto addominale, mani poggiate alla nuca per non sovraccaricare la zona cervicale e tutti concentrati sul famosissimo “bruciore”. Aggiungiamoci qualche frase motivazionale del personal trainer di turno, che ha appena acquistato il suo certificato nel weekend, il quale afferma “spingi e resisti, che stai bruciando il grasso sulla pancia” ed il mix è perfetto per passare un piacevole momento di comicità, unita alla più assurda ignoranza.

Ora ti dirò la verità: nessun muscolo si può isolare! Senti il perché:

In primis, le mani appoggiate alla nuca permetteranno comunque l’attivazione isometrica della muscolatura del collo, in particolare scaleni, scoop, trapezi ecc. poiché i movimenti attivano le catene muscolari e non singoli distretti, con importanti ripercussioni sulla cervicale, inibendo ancora di più gli stabilizzatori profondi, specie nelle donne le quali molto frequentemente sono già sofferenti di collo e spalle. Pertanto il retto dell’addome richiede piena funzionalità di stabilizzazione del tronco per poi concentrarsi nel movimento.

In conclusione il mitico “bruciore” di un muscolo così sottile come il retto addominale NON vi farà uscire la tartaruga!
IL GRASSO SULL’ADDOME SI RIDUCE CON L’ALIMENTAZIONE E LAVORANDO SERIAMENTE SU TUTTO IL CORPO, CON ESERCIZI MULTIARTICOLARI COME SQUAT, STACCHI, PANCA, REMATORI ECC.

Un consiglio con il cuore: se vuoi una tartaruga comprala viva o falla uscire dal tuo corpo a tavola, mangiando pulito e sano. Ancora meglio affidati a professionisti che sapranno guidarti nelle scelte alimentari e protocolli di allenamento giusti.

Per qualsiasi richiesta di informazioni, non esitare a contattarmi!

By | 2017-02-23T12:41:07+00:00 23 febbraio 2017|